.
Annunci online

"Io fui de li agni de la santa greggia che Domenico mena per cammino u ben s'impingua se non si vaneggia..." Blog di francesco latteri scholten
Sant' Agostino di Ippona il "Sommo Ente" e l'incontro con Gesù bambino.
post pubblicato in diario, il 13 gennaio 2020

 Sant'agostino, tra i diversi, ci narra un aneddoto denso di significato filosofico. E' necessario però per darne la giusta significazione filosofica fare un passo indietro e tornare ai tempi di Aristotele. In particolare bisogna fare riferimento, per semplicità, al grandissimo testo anzitutto scientifico, prima che filosofico, del "De Anima", le cui osservazioni scientifiche sono sempre state confermate nel corso di secoli e millenni e sono tuttora accettate dalla medicina contemporanea...


continua
Sant' Ignazio di Loyola e James Joyce, ovvero il "Racconto di un pellegrino" e l' "Ulisse".
post pubblicato in diario, il 15 dicembre 2019

  E' l'inizio del racconto forse più famoso e bello al quale - da qualche millennio - l'umanità può volgersi. In esso mito e leggenda si fondono. Ma sono anche simbolo e dunque significazione del vero e del reale. Soprattutto sul piano dello psichico. Il ritorno a sé, alla propria casa, il viaggio, il "Dio avverso", il fato, la "Dea che illumina e protegge", il Vate, sono senz'altro "archetipi". Le figure di Calipso, Circe e molte altre lo sono anch'esse. Il soggetto vero del racconto è allora la "Realtà" e la "Verità" della coscienza. Dunque il viaggio dell'uomo ed, insieme, intorno all'uomo. E' questo che sì che "Il più bello e interessante dei soggetti è quello dell'Odissea. E' più grande e umano di quello dell' Amleto, superiore al Don Chisciotte, a Dante, al Faust ... A Roma, quando avevo finito circa la metà del Portait, mi resi conto che l'Odissea doveva esserne il seguito."(James Joyce)...


continua
Da Michel Houellebecq a Bernard Henry Levì i “Very Big” dell'Intellighenzia francese passano al cattolicesimo ratzingeriano.
post pubblicato in diario, il 27 aprile 2019

 Da Michel Houellebecq a Bernard Henry Levi i Very Big dell'Intellighenzia francese passano al Cattolicesimo ratzingeriano...


continua
Le radici del '68: Edith Stein e Sartre: Vero e Falso progressismo.
post pubblicato in diario, il 18 aprile 2019

 La radice è la stessa ed il punto di partenza, due brillanti intellettuali non credenti, anche. Tuttavia la conversione porterà la prima, insieme alla “scoperta” di Dio, alla scoperta di sé ed alla via ad un progressismo autentico. La mancata conversione del secondolo porterà allo “scacco” alla distanza da sé e ad un progressismo falso.

Edmund Husserl – e con lui Cartesio – e Freud sono i riferimenti da cui nasce la più importante e diffusa corrente filosofica del '900: quella fenomenologico/esistenzialista.

continua
La sconfitta di Padre Agostino Gemelli: con i parametri della Scienza Dio è morto e l'uomo distrutto.
post pubblicato in diario, il 14 gennaio 2019

 E' lapidario nel cogliere il nocciolo della questione nell'anno della grande contestazione, il 1968, l'allora Prof. Joseph Ratzinger: “... la Fede non si darà mai né potrà assolutamente darsi ed essere trovata sul piano della scienza del fattibile, sul piano del “verum quia factum seu faciendum”; per cui, ogni tentativo di porla sul tappeto in questo modo, di volerla dimostrare nel senso del sapere applicato al fattibile, deve per forza andare a vuoto. Nella struttura di questo tipo di sapere non la si può trovare; e chi vorrà egualmente piazzarla sul tavolo delle analisi si troverà ad aver posto su quel tavolo qualcosa di falso...


continua
Edith Stein e l'aristotelotomismo tra scienza e fede.
post pubblicato in diario, il 13 luglio 2018

 Le fondamenta portanti della Metafisica aristotelotomista sono poste da Aristotele in quell'opera che dovrebbe essere ad essa propedeutica ed in conclusione alla quale anche si rimanda alla Metafisica: il De Anima o Perì Psyches. Ebbene queste fondamenta sono scientifiche e confermate dalla scienza contemporanea a cominciare dall'evoluzionismo, dalla tripartizione del sistema nervoso (anima vegetativa, sensitiva e razionale), dalla percezione sensoriale e dal suo modus, alla stessa definizione di Ente (il Concetto assolutamente primo della ns Mente). Ciò che invece a partire dal fondatore delle neuroscienze moderne, Jean Martin Charcot, Maestro di Freud, da Freud, Jung e tutti gl'altri è stato dimostrato non corrispondere sono le “Categorie”. Edith Stein


continua
Presto Santo Paolo VI, Papa del compimento del Concilio e del NO alla deriva marxista.
post pubblicato in diario, il 19 febbraio 2018

 “Modernizzazione nella Tradizione” è stato il motto di Papa Montini lo stesso motto di uno dei teologi rampanti di allora, poi creato Cardinale dallo stesso, Joseph Ratzinger. Il proponimento più importante del Concilio è detto da Paolo VI in poche semplici parole: “Tutti i fedeli in Cristo di qualsiasi rango o status, sono chiamati alla pienezza della vita cristiana ed alla perfezione della Carità; così la Santità è e può essere promossa nelle società terrene”. La rinuncia alla Tiara o Triregno e la istituzione del Sinodo dei Vescovi quale organo permanente sono altrettante concrezioni di modernizzazione nella Tradizione....


continua
Trump proLife: Vita, Famiglia, Scienza... e per gli USA è Boom economico.
post pubblicato in diario, il 15 febbraio 2018

 L'immagine più bella di The Donald, quella dove abbraccia una bimba Down: E' l'immagine della sintesi della radicale inversione di rotta degli USA in campo etico. La Scelta (con la esse maiuscola) più importante e foriera delle maggiori e più profonde conseguenze negli USA e nel mondo è, indubbiamente, quella dell'adozione del criterio scientifico nelle questioni etiche e la negazione delle altre quali ideologie. E' la concezione dei razionalisti e degli scienziati, da Cartesio e Galileo sino ad Einstein, dei politologi e teologi da Hobbes o Bellarmino sino alla “Fides et Ratio” di Ratzinger e Giovanni Paolo II: Scienza e Fede sono due diverse rivelazioni attraverso cui ci parla Dio e dunque...


continua
Antipapisti, “Al cuore di Ratzinger al cuore del mondo”: nel mirino dopo Francesco anche Benedetto XVI e il Vaticano II.
post pubblicato in diario, il 25 gennaio 2018

 E' uscito “Al cuore di Ratzinger al cuore del mondo” di Enrico Maria Radaelli già collaboratore di Antonio Livi, uno dei firmatari contro la “Amoris Laetitia” e mente di siti come “la bussola” ostili a Papa Francesco, che ne scrive la prefazione. Escono allo scoperto così gli antipapisti, cui non solo Papa Francesco, ma neppure San Giovanni Paolo II o Paolo VI andavano a genio. L'intenzione e la mira sono ora chiare e precise: colpire Joseph Ratzinger per colpire il Concilio Vaticano II di cui l'allora giovane Professore rampante di teologia è stato uno dei protagonisti, appunto: al cuore di Ratzinger, al cuore del mondo. Sotto accusa la concezione ratzingeriana che si chiede esplicitamente al Papa emerito di emendare pubblicamente...


continua

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. antipapisti

permalink | inviato da frala il 25/1/2018 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Un Filosofo, un Papa ed una contadinella: il dogma dell'Immacolata.
post pubblicato in diario, il 8 dicembre 2017

 Se già fin dal VI secolo l'Immacolata Concezione è parte del Magistero della Chiesa Orientale, non così per laChiesa Latina, dove essa inizia a prendere la scena solo nelle dispute teologiche intorno all'anno Mille.Guglielmo di Ware, maestro di Giovanni Duns Scoto la sostenne già sia ad Oxford che a Parigi ma senza riuscire ad imporsi all'attenzione dei suoi contemporanei. Ci riuscì invece assai bene il suo discepolo, anch'egli Magister prima ad Oxford e poi alla Sorbonne. Scoto, nato tra il 1265 ed il 1266, entrato nell'Ordine Francescano...


continua
Sfoglia dicembre       
tag cloud
links