.
Annunci online

"Io fui de li agni de la santa greggia che Domenico mena per cammino u ben s'impingua se non si vaneggia..." Blog di francesco latteri scholten
San Pio da Pietrelcina, l'ultimo grande antagonista del modernismo: le stimmate.
post pubblicato in diario, il 12 febbraio 2017

 

L'immagine sarebbe, di per sé assai scenografica: i confratelli che tutti accorrono rapidi alle grida per il dolore lancinante dell'appena stigmatizzato. Invero alcuni dei molti film sul Santo di Pietrelcina la riportano così. Si tratta però di un falso. La guerra e la febbre spagnola che devastavano l'Europa nel 1918 infatti non avevano risparmiato l'Ordine dei Frati Minori e così nel Convento di San Giovanni Rotondo erano rimasti solo in tre: Padre Paolino, padre Pio e Frate Nicola. Padre Paolino però...


continua
Immacolata: il sì a Dio e l’ingresso nella Storia di Maria di Nazareth.
post pubblicato in diario, il 8 dicembre 2016

...Dunque una ragazza molto giovane, umile ma dignitosa, come del resto il "fiat" conferma, ma anche istruita e che passerà per prima - come ogni madre - la formazione al Figlio. Del resto i recenti ritrovamenti di Qumran documentano che e quanto il "Discorso della montagna", cardine di tutta la filosofia di Gesù, fosse pregnata dagl'insegnamenti esseni. La grande marginalizzazione di Maria nei vangeli "canonici"...


continua
La centralità della Famiglia nell'ultimo grande Filosofo cristiano: Hegel (...ed i suoi nemici).
post pubblicato in diario, il 6 novembre 2016

 

... la centralità dell'ultimo grande scritto hegeliano, i “Lineamenti di Filosofia del Diritto”, è occupata dalla Famiglia. (...) La relazionalità umana nella sua forma più alta, sulla scia di quella divina, sfocia nella relazione d'amore tra uomo e donna e dunque nella triadicità della Famiglia. E' così che dal “diritto astratto” del singolo si passa alla sua concrezione, la moralità, la quale in sintesi con il diritto astratto ha per esito l'etica. L'uomo è in Hegel, cristianamente essere relazionale, dalla cui relazionalità prima origina il nucleo primigenio, la Famiglia...


continua
Nietzsche, Agostino Gemelli ed il “fumo di Satana nella Chiesa” di Paolo VI.
post pubblicato in diario, il 5 ottobre 2016

 

Stranamente a denunciare con chiarezza di cosa davvero si tratti non sono, con lievi eccezioni, i teologi ed i Papi, bensì uno dei grandi “apostoli” dell'ateismo: Friedrich Nietzsche. Anzitutto Chi è il “principe della menzogna” e poi cosa è la Menzogna. Il “Chi”, è l'angelo caduto, ovvero colui che in piena coscienza ha rifiutato Dio e si è collocato in una realtà esistenziale nel cui orizzonte Dio non c'è e se anche ci fosse sarebbe indifferente: l'Inferno. Il fine della Menzogna è di portare anche l'uomo in questo orizzonte esistenziale. La Menzogna non è dunque la semplicistica bugia di Pinocchio...


continua
La bandiera del califfato sul Vaticano: lo dicono tutte le profezie da Malachia ad oggi, e Papa Francesco è nel segno dell'Apocalisse, tuttavia...
post pubblicato in diario, il 7 settembre 2016

 

111 motti latini per descrivere i 111 Papi che dal 1143 si sarebbero succeduti sul trono di Pietro sino ai ns giorni, il tutto con la collaborazione di San Bernardo. La prima, ex castro tiberi allude al paesino d'origine di Celestino II, la 111, de gloria olivae, designa con l'ulivo simbolo di Pace, Benedetto XVI. Poi l'ultima, Petrus romanus: “In persecutione extrema sacrae romanae ecclesiae sedebit Petrus romanus...


continua
L'esorcista ed il filosofo ovvero Padre Matteo La Grua e Cartesio.
post pubblicato in diario, il 27 luglio 2016

 

... mi pare che oggi l'uomo sia senza bussola. L'uomo non ha più un progetto spirituale per la sua vita...” perché “non è possibile sostituire l'io e metterlo al posto di Dio...” Così Padre Matteo La Grua nell'ultima sua intervista poco prima della morte, forte dell'esperienza di una vita quasi centenaria. Filosoficamente si tratta invero della celeberrima “inversione” cartesiana operata con il cogito: “cogito ergo sum”.


continua
Gesù di Nazareth: il fascino Divino dell'AntiDivo.
post pubblicato in diario, il 29 aprile 2016

... uno squarciare il tempo e lo spazio che appaiono ora scissi in tempo e spazio profani e tempo e spazio sacri. Sin dai tempi più remoti della sua Storia l'uomo ha detto la Ierofania indescrivibile, inesprimibile, non comunicabile, unica. Al tempo stesso l'ha detta anche come la più piena, intensa, significativa e significante delle esperienze umane. "Illuminazione"...


continua
Un progressista moderno: la vera figura di S. Tommaso d'Aquino.
post pubblicato in diario, il 24 ottobre 2015

 A torto spesso indicato come una delle icone del dogmatismo, San Tommaso fu una figura straordinariamente moderna e con tratti assai simili a quelli di Frate Guglielmo da Baskerville de "Il nome della Rosa". Scienziato e sperimentatore studiò e si formò all'Università di Napoli e su testi proibiti...


continua
Il De Anima ed i fondamenti scientifici (ed anatomici) dell'Ente e della Metafisica Aristotelo Tomista.
post pubblicato in diario, il 16 ottobre 2014

 Troppo spesso si sminuisce colpevolmente la figura di Aristotele e della Metafisica, spesso impugnando la scienza. Ma è proprio la scienza contemporanea a dare un solidissimo fondamento e conferma a quanto lo stagirita sostiene nel De Anima e che della Metafisica e soprattutto dell' "Ente" costituisce la base...


continua
A.D. 1820: l'Inferno, Hitler ed il discatenamento di Satana nelle profezie di Anna Katharina Emmerich.
post pubblicato in diario, il 14 ottobre 2014

 Le visioni di Santa Anna Katharina Emmerich, santa stimmatizzata, hanno sempre particolarmente colpito non solo per la loro "chiarezza", ma anche per la loro profeticità. In particolare ha suscitato attenzione quella dell'inferno, coincidente con la descrizione dantesca della "ghiaccia" e quelle connesse del discatenamento di Satana 50 o 60 anni prima del 2000 d.C. connessa a sua volta con quella su Hitler...


continua
Sfoglia dicembre       
tag cloud
links